Archivio per gennaio, 2015Archivio per:gennaio 2015

Happy birthday Ale…e lo dico con dei baci di dama salati al nero di seppia e crema al salmone affumicato Leggi un articolo suHappy birthday Ale…e lo dico con dei baci di dama salati al nero di seppia e crema al salmone affumicato

Happy birthday Ale…e lo dico con dei baci di dama salati al nero di seppia e crema al salmone affumicato

Agli inizi di dicembre, cercando qualche spunto qua e là per un antipasto carino ed originale, da proporre a degli amici, in occasione di una cena pre-natalizia, sono incappata nei fantastici baci di dama salati di Alessandra. E’ inutile dire che mi sono piaciuti un sacco e che mi hanno ispirata per una versione particolare, adatta al mio menù di pesce, e decisamente in tema con il Natale. Una notte infatti mi sono comparsi in sogno dei baci di dama neri, con una cremina rosa all’interno ed un effetto cromatico che mi esaltava un sacco! Il giorno dopo mi sono messa all’opera, aggiungendo del nero di seppia all’impasto base, e ottenendo proprio il risultato che speravo!

Antipasti Finger food MTChallenge Ricette delle feste Ricette di Natale
Leggi il seguito

Canederli all’emiliana con spalla cotta di San Secondo, provolone Valpadana ed erba cipollina Leggi un articolo suCanederli all’emiliana con spalla cotta di San Secondo, provolone Valpadana ed erba cipollina

Canederli all’emiliana con spalla cotta di San Secondo, provolone Valpadana ed erba cipollina

Quello che mi colpisce di una ricetta, non sono gli ingredienti in sè, ma il pensiero che ci sta dietro. Una ricetta interessante, capace di emozionarmi, deve nascere in un certo contesto, avere un senso logico, esprimere qualcosa del territorio al quale appartiene, rispettare le materie prime, raccontare un pezzo di storia e trasmettere l’idea di cucina di chi l’ha creata. Quando ho scoperto con immenso piacere, che la ricetta proposta da Monica del blog One in a million, per la sfida nr.44 dell’ MTChallenge, erano i canederli, ho subito pensato ad una versione rustica, genuina e confortante. Perchè i canederli, piatto della cucina povera, basati sul riciclo del pane vecchio e sul recupero di altri ingredienti avanzati, come formaggi o fondi di salumi, non riesco proprio a vederceli in una veste diversa, fuori dal loro contesto e dalla loro storia, mi sembra che perdano la loro natura e il loro carattere…..

MTChallenge Primi piatti Ricette invernali
Leggi il seguito

Yaki Onigiri con salmone caramellato e sesamo nero per Quanti modi di fare e rifare Leggi un articolo suYaki Onigiri con salmone caramellato e sesamo nero per Quanti modi di fare e rifare

Yaki Onigiri con salmone caramellato e sesamo nero per Quanti modi di fare e rifare

Questi triangolini di riso mi hanno sempre incuriosita, fin da bambina, quando li vedevo mangiare con voracità dai personaggi dei cartoni animati giapponesi, e finalmente mi sono anche divertita a cucinarli! Infatti il primo appuntamento di questo nuovo anno con la cuochina di Quanti modi di fare e rifare è proprio in Giappone, per preparare gli Onigiri (si pronuncia onighiri), insieme alla nostra cara amica Anna del blog C’è di mezzo il mare. Grazie alla sua ricetta, e ai suoi preziosi consigli, sono riuscita a realizzare qualcosa di nuovo, molto lontano dalla nostra cucina italiana, ma per questo non meno buono o interessante…..

Antipasti Finger food Primi piatti Quanti modi di fare e rifare Ricette dal mondo
Leggi il seguito