I Tortél Dóls di Colorno per il Calendario del Cibo Italiano

In Italia non esiste una cucina nazionale, non è presente un piatto nel quale possa riconoscersi tutta la popolazione. Questo perchè l'Italia è un paese caratterizzato dalle diversità, dal punto di vista geografico, climatico, linguistico (basti pensare ai vari dialetti), storico e culturale. Ogni regione, ogni provincia, ogni paese ha delle tradizioni e delle abitudini differenti. Tutto ciò ha dato vita ad una cucina dalle mille sfaccettature, fatta di tanti piatti tipici locali, ognuno con una propria identità e ben radicato nel territorio di origine, tanto che della stessa ricetta, esistono infinite varianti, anche nella breve distanza che si può percorrere spostandosi da un campanile all'altro...

Happy birthday Ale…e lo dico con dei baci di dama salati al nero di seppia e crema al salmone affumicato

Agli inizi di dicembre, cercando qualche spunto qua e là per un antipasto carino ed originale, da proporre a degli amici, in occasione di una cena pre-natalizia, sono incappata nei fantastici baci di dama salati di Alessandra. E' inutile dire che mi sono piaciuti un sacco e che mi hanno ispirata per una versione particolare, adatta al mio menù di pesce, e decisamente in tema con il Natale. Una notte infatti mi sono comparsi in sogno dei baci di dama neri, con una cremina rosa all'interno ed un effetto cromatico che mi esaltava un sacco! Il giorno dopo mi sono messa all'opera, aggiungendo del nero di seppia all'impasto base, e ottenendo proprio il risultato che speravo!

Panforte con mirtilli rossi (senza frutta candita) per Quanti modi di fare e rifare

Per questo ultimo appuntamento del 2014, le cuochine di Quanti modi di fare e rifare si sono ritrovate nella cucina di Donatella, del blog L' ingrediente perduto, per realizzare tutte insieme il Panforte, ossia una torta fatta con miele, frutta secca e frutta candita, proprio come usava fare la sua nonna. Questo dolce vanta delle origini molto antiche, tanto che le prime testimonianze scritte risalgono all'anno mille, quando ancora veniva chiamato Pane Natalizio, Pane aromatico o Pan pepatus. All'epoca era destinato esclusivamente ai ricchi, ai nobili e al clero, poichè veniva preparato, oltre che con le conce di arancia, cedro e melone, con droghe e spezie costosissime per quei tempi.....

Insalata autunnale con valeriana, mela verde, noci tostate e semi di melagrana

Le insalate, contrariamente a quello che si può pensare, sono ideali per essere portate in tavola non solo in estate, ma anche durante i mesi più freddi. In autunno non troveremo certo i pomodori o i peperoni, ma potremo scegliere tra tante varietà di verdura e frutta di stagione. Questa insalata, colorata e appetitosa, è resa ancora più ricca dai semi succosi della melagrana, ricchi di vitamina C, potassio e polifenoli, con proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e di controllo della glicemia. Una sferzata non solo di sapore, ma anche di salute....

Tortine salate di pasta brisée con crema di zucca, Robiola e noci

L'autunno è una stagione piuttosto malinconica, accompagnata spesso da freddo, pioggia e nebbia, ed è per questo che a molte persone non piace. Io a dire il vero la sento molto nelle mie corde, e la trovo addirittura affascinante. Mi piacciono i colori caldi e rilassanti delle foglie che cadono, le giornate uggiose che ti costringono in casa, a leggere un libro o a preparare una torta, il rumore della pioggia che cade ritmicamente e che ti culla nella notte.....

Sali aromatici home made: alle erbe mediterranee e allo zenzero e paprika

Il sale, così prezioso nell'antichità da essere chiamato "oro bianco", così dannoso per la nostra salute al giorno d'oggi, è sicuramente un ingrediente importante in cucina, dal quale può dipendere la riuscita o meno di un buon piatto, in quanto ha la capacità di esaltare il sapore dei cibi. Ecco allora che diventa essenziale imparare a dosarlo con cura e ad utilizzarlo nel modo corretto. I sali aromatizzati, ossia con l'aggiunta di erbe aromatiche, spezie ed ingredienti vari, possono essere un'ottima alternativa al solito sale da cucina, perchè hanno il vantaggio di dare più sapore alle nostre preparazioni, utilizzandone però una minima quantità (quindi più profumo e meno sodio!!!).....

Orzotto allo stracchino con vellutata di zucca e capesante al timo

L'orzo è un cereale antichissimo, probabilmente il primo ad essere stato coltivato dall'uomo, e sul quale si base una parte considerevole dell'alimentazione mondiale. Infatti, non è un caso, che abbia molti pregi: è facilmente digeribile, ha un alto livello energetico, favorisce la concentrazione e l'attività cerebrale e ha moltissime proprietà curative, essendo ricco di magnesio, fosforo, potassio, ferro e vitamina PP....