Baci di dama con farina integrale (quelli buoni, che si sciolgono in bocca!)

I cambiamenti fanno paura. Per quale arcano motivo dovremmo lasciare qualcosa di certo e conosciuto per qualcosa di incerto, che potrebbe magari danneggiarci? Questo meccanismo di difesa l’abbiamo ereditato dai nostri antenati preistorici, ed è scolpito in un angolino buio del nostro DNA. Molte delle nostre paure arrivano dal passato, quando la sopravvivenza dipendeva in gran parte dalla velocità di fuga. E, a pensarci bene, ancora oggi una delle cose che sappiamo fare meglio è scappare. Dalle responsabilità, dagli impegni, dai conflitti, dai cambiamenti e da noi stessi. Ma arriva il momento in cui il rischio di rimanere stretti in un bocciolo è più doloroso del rischio necessario a fiorire. Perché l’ossigeno ad un certo punto si esaurisce, e l’unica cosa da fare è prendere una bella rincorsa e saltare nel buio, per scoprire cosa ci riserva il futuro un passo più in là.

Questo è quello che mi è successo negli ultimi anni, in cui ho iniziato a guardarmi dentro e a trovare il coraggio di affrontare dei cambiamenti. E per prima cosa ho cercato di cambiare me stessa, di smettere di scappare in cerca di una boccata di ossigeno. La paura era sempre dietro l’angolo, cercava di mettermi in guardia, ma io ho deciso di essere più forte. Ho scelto di cambiare. Se non lo avessi fatto adesso non farei un lavoro che amo, non avrei la mia tanto sognata casa in campagna, con la cucina verde salvia che profuma di cose buone, e una simpatica cagnolina a macchie bianche e nere che rosicchia cuscini e ci guarda coi suoi occhioni infinitamente dolci.

A volte, invece, ci sono cose che non devono assolutamente cambiare, come ad esempio i baci di dama! Quelli devono essere rigorosamente buoni e soprattutto devono sciogliersi in bocca, altrimenti meglio darsi al giardinaggio 🙂

Baci di dama

Preparazione30 min
Cottura25 min
Portata: Dolci
Cucina: Italiana
Keyword: Baci di dama, farina nocciole
Porzioni: 50 baci
Chef: Afrodita

Ingredienti

Per i baci

  • 200 g farina di nocciole
  • 200 g farina integrale
  • 200 g zucchero
  • 200 g burro
  • 1 tuorlo d'uovo
  • q.b. sale

Per la ganache al cioccolato

  • 100 g cioccolato fondente al 70%
  • 100 g panna fresca

Istruzioni

  • Nella planetaria con gancio a K versate i due tipi di farina, lo zucchero e una presa di sale fino.
  • Azionate la planetaria a bassa velocità e aggiungete il burro a pezzettini freddo di frigorifero.
  • Quando l'impasto inizia a stare insieme aggiungete il tuorlo d'uovo, appena verrà assorbito spegnete la planetaria per non bruciare il burro.
  • Formate un panetto, avvolgete in pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero tutta la notte.
  • Riprendete l'impasto, stendetelo con il mattarello ad uno spessore di 1,5 cm e con un piccolo coppapasta di circa 3/4 cm di diametro prelevate le porzioni di impasto alle quali darete la forma di palline.
  • Disponete le palline su due teglie ricoperte di carta da forno, ben distanziate tra di loro, e fate riposare in frigorifero per almeno 3 ore.
  • Nel frattempo preparate la ganache al cioccolato. Tagliate il cioccolato fondente a scaglie finissime e mettetelo in una terrina.
  • Scaldate la panna sul fuoco e appena prima che raggiunga il bollore versatela sul cioccolato a pezzettini, mescolando velocemente con una spatola fino a quando il cioccolato si sarà sciolto completamente.
  • Fate raffreddare la ganache a temperatura ambiente e, se fosse necessario, mettetela in frigorifero alcuni minuti in modo che raggiunga la giusta consistenza per farcire i baci di dama.
  • Riprendete le palline di impasto e cuocete in forno statico preriscaldato a 140° per circa 20/25 minuti.
  • A cottura ultimata sfornate facendo attenzione a non toccare i biscotti perché potrebbero rompersi essendo molto delicati se ancora caldi.
  • Farcite i baci di dama con la ganache al cioccolato, utilizzando una sac à poche con bocchetta liscia, mettendone una piccola quantità sul lato piatto di metà dei biscotti, e poi accoppiateli due a due con l'altra metà dei biscotti.
  • I baci di dama si conservano per alcuni giorni in una scatola di latta, e con il tempo acquistano ancora più sapore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.