Panini alla curcuma e zenzero con burger di salmone, maionese al lime e lamponi

Questo blog è nato per condividere le mie avventure culinarie, ma col passare del tempo ha accolto anche le mie riflessioni e le mie parole, diventando il luogo in cui, le mie passioni per la cucina e per la scrittura, possono incontrarsi, danzare insieme e trovare una tela bianca sulla quale potersi esprimere senza regole o imposizioni.

Di cosa mi piace scrivere? Di niente. Di terra e di sangue. Di respiri e di sospiri. Non sono storie, non sono fatti, sono soltanto emozioni. Scrivo di colori, di visioni, di sensazioni che scorrono sotto alla pelle. Di ciò che riempie la mia mente. Scrivo di niente. Quel niente che per me è tutto. E’ l’essenza della vita, la sostanza delle ore che passano. E’ il senso del mio essere qui, ora. Perché nella vita non c’è nulla di certo, nulla che si possa trattenere, o stringere tra le mani per sempre. Ciò che ci resta veramente è quel mondo meraviglioso che abbiamo dentro di noi che, se lo vogliamo, ci permette di vivere con grande intensità.

Il mio è un mondo pieno di parole e immagini che danzano a braccetto con colori e sapori, e che danno vita a ricette come questa, tutte da gustare…

Panini alla curcuma e zenzero con burger di salmone, maionese al lime e lamponi

Preparazione40 min
Cottura16 min
Lievitazione3 h
Portata: Appetizer
Cucina: Italiana
Keyword: buns alla curcuma, burger buns, burger di salmone, fish burger
Porzioni: 6

Ingredienti

Per i panini alla curcuma e zenzero

  • 500 g farina Infibra Cereali&Semi alla curcuma e zenzero Molino Denti
  • 300 g acqua a temperatura ambiente
  • 35 g olio d'oliva
  • 7,5 g lievito birra fresco
  • 12,5 g sale
  • 1 uovo
  • q.b. latte
  • q.b. semi di sesamo

Per i burger al salmone

  • 600 g filetto di salmone fresco
  • 1 uovo (solo l'albume)
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. foglie di menta

Per la maionese al lime

  • 250 ml olio di semi di girasole
  • 2 tuorli
  • 1 cucchiaino aceto di mele
  • 30 ml succo di lime
  • q.b. sale

Per ultimare

  • 125 g lamponi
  • q.b. valeriana

Istruzioni

Per i panini alla curcuma e zenzero

  • Nell'impastatrice versate la farina, il lievito e l'acqua. Dopo un paio di minuti aggiungete il sale e l'olio e continuate ad impastare per 5/6 minuti.
  • Quando l'impasto è liscio ed omogeneo mettete a riposare in un contenitore oliato coperto con pellicola non a contatto per circa 1 ora. 
  • Prendete l'impasto, dividetelo in panetti da 50 g, pirlate per dare la forma rotonda e mettete a lievitare su una teglia coperta da carta da forno per circa 2 ore coperti con pellicola non a contatto.
  • Spennellate i panini con un uovo sbattuto al quale avrete aggiunto un po' di latte e cospargete i panini con i semi di sesamo.
  • Cuocete in forno preriscaldato a 220° per circa 12 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella.

Per la maionese al lime

  • Nel bicchiere di un mixer a immersione versate i tuorli e un pizzico di sale, iniziate a frullare ed aggiungete una parte dell'olio di semi a filo. Quando la maionese inizia a montare versate il restante olio sempre a filo.
  • Quando avrete ottenuto un composto denso e cremoso aggiungete lentamente il succo del lime. Coprite con pellicola e mettete in frigorifero.

Per i burger al salmone

  • Togliete la pelle dal filetto, eliminate eventuali lische e tritate il salmone con un coltello affilato.
  • Versate in una boule, aggiungete qualche foglia di menta tritata, l'albume, un pizzico di sale e di pepe. Mescolate e dividete il composto in 6 coppa pasta rotondi della stessa misura dei panini, facendo pressione con le dita per formare i burger.
  • Scaldate una padella antiaderente e cuocete i burger di salmone per pochi minuti su entrambi i lati.

Per ultimare

  • Tagliate i panini a metà, farcite con maionese e valeriana, inserite i burger al salmone, aggiungete altre foglie di valeriana e qualche lampone. Servite ben caldi!

Note

Con le dosi indicate realizzerete circa 15 panini, mentre la ricetta è pensata per farcire 6 panini. Quelli in eccesso potete gustarli così come sono, abbinati a salumi oppure è possibile congelarli per utilizzarli in un secondo momento.

2 Comments

  • Marina

    Ricetta da fare assolutamente!
    Per tutto il resto, per quello che tu chiami “il tuo niente” c’è da rimanere in silenzio per coglierne ogni sfumatura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + 9 =

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.