About

Un pò chef, un pò fotografa, un pò maga, di professione sono una food stylist. Quando sono nella mia cucina, tra odori di spezie, cibi colorati, vapori fluttuanti e rumore di padelle, sono felice…

Quando ero bambina amavo stare in cucina con la nonna, aiutarla a tirare la sfoglia, impastare gli gnocchi, mettere il ripieno nei tortelli,  mescolare la polenta e fare le crostate. Crescendo ho seguito altre strade ma, in un momento cruciale della mia vita, la curiosità e la passione di un tempo sono tornati a farsi sentire, fino a diventare sempre più intensi.

Ho iniziato a perdermi tra i profumi delle spezie, a studiare sui libri di cucina, a provare e riprovare ricette, a girare negozi e mercati in cerca di un particolare ingrediente e ad acquistare i più impensabili utensili da cucina.

Così, alcuni anna fa, ho aperto questo blog con l’intento di condividere i miei esperimenti culinari e dare sfogo al mio bisogno di scrivere. Ancora non potevo saperlo ma, da quell’istante, ogni piccolo passo mi avrebbe portata sempre più vicino al mondo della cucina.

All’inizio non avevo idea di cosa fosse la reazione di Maillard, non sapevo tenere in mano un coltello e non avevo mai provato l’ebbrezza di fare le pieghe alla pasta sfoglia. Però avevo un grande desiderio di imparare, che mi portava a sperimentare ricette di ogni tipo.

Per me la cosa più importante era rispettare le tecniche di cucina, utilizzare i procedimenti corretti, e concentrarmi sul gusto e sul rispetto delle materie prime. Tutto ciò che riguardava la presentazione della preparazione, l’allestimento del set e la relativa fotografia, era visto solo come una perdita di tempo, tanto che non possedevo nemmeno una macchina fotografica degna di tale nome.

Quando postavo pensavo esclusivamente alla ricetta, ai consigli che potevo dare, senza curarmi dell’estetica. Ancora non avevo consapevolezza del suo ruolo fondamentale, e di come fosse un tutt’uno con la fotografia. D’altronde si sa…il cibo si assaggia prima di tutto con gli occhi.

Lungo il mio percorso ho letto e scritto di cibo, ho fatto corsi di cucina, ho studiato, ho collaborato ad eventi, sono entrata in una cucina professionale in punta di piedi, finché cucinare è diventata una parte fondamentale del mio lavoro di food styling, insieme a pennelli, pinzette, props e set fotografici. In realtà non sono stata io a cercare questo lavoro, è stato lui a trovare me!

Questo blog rispecchia perfettamente il mio percorso di crescita e di cambiamento. Rileggere i post più datati, è un modo per non dimenticare da dove sono partita, con la consapevolezza che tanta strada c’è ancora da fare, ed è tutta in salita.

                                                                                                                                                  

12 Comments

  • Tiziana

    Ciao Susanna, felice di conoscerti!
    Sono arrivata sulle tue pagine attraverso Aifb, di cui faccio parte da un po’ di tempo.
    Spero proprio di trovare un po’ di tempo (quello manca sempre a tutti..) per seguirti e gustare le tue ricette. A presto e buona giornata.
    Tiziana

    • Afrodita

      Ciao Tiziana, il piacere è mio!!!
      Ti ringrazio tantissimo per essere passata e per avermi lasciato un tuo graditissimo commento. Il tempo è sempre tiranno, e si fa quel che si può, ma anch’io cercherò di seguire le tue ricette.
      Ti auguro una buona giornata

  • Sylvia

    Ciao Susanna-Afrodita,
    l’atterraggio sulle tue pagine è avvenuto mentre cercavo di saperne di più sulla parola “coppapasta” a me sconosciuta. Mi ci vorrà del tempo per vedere tutto, ma un primo giro basta già per dirti che nel magma virtuale, il tuo blog si distingue per pulizia e sobrietà… e non per questo dà meno voglia di leggere, anzi!
    Conto di tornare presto, intanto brava

    Sylvia da Parigi

    PS – Mi ha colpito l’uso di tajine al maschile… qui si dice la tajine tanto per il contenitore quanto per la pietanza!!!

    • Afrodita

      Ciao Sylvia,
      Non sai quanto mi rendono felice le tue parole!!! Hai usato due aggettivi perfetti: sobrio e pulito, infatti è proprio così che ho sempre voluto che fosse questo mio blog, qualcosa di semplice, senza tanti fronzoli, senza pubblicità inutili, dove fosse il cibo a parlare per davvero. Ti ringrazio tanto per il bellissimo complimento e ti aspetto a braccia aperte tra queste pagine.
      P.S. Sei fortunata a vivere in una città meravigliosa come Parigi 😉
      In merito al Tajine, quando mi riferisco al contenitore, ne parlo al maschile, ma come dici tu in molti usano genericamente il nome al femminile sia per il contenitore che per la pietanza che vi si cucina all’interno.

  • Simona

    Ciao sono Simona ed oggi ho sperimentato la tua ricetta di tortelli dolci con marmellata…..perfetta!!! Stassera mi cimento con gli gnocchi di semolino…..Parto con le ricette facili e poi rischiero’ di piu’…..Sono molto contenta di aver trovato il tuo blog.. A presto….

    • Afrodita

      Ciao Simona, sei davvero gentile! Sono veramente felice che tu abbia trovato il mio blog utile ed interessante, e spero di averti spesso qui tra le mie pagine. Tienimi aggiornata sulle prossime ricette che proverai!

    • Afrodita

      Grazie Giovanna, fa sempre piacere sentirselo dire! Purtroppo per impegni di lavoro sto davvero trascurando tanto questo povero blog…ma non sarà sempre così…almeno spero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.