Cardamomo

Cardamomo

Il cardamomo si ottiene essenzialmente da due piante tropicali appartenenti alla famiglia delle Zingiberaceae ( la stessa dello zenzero), chiamate Elettaria e Amomum. Greci e Romani lo utilizzavano per realizzare i profumi. E’ la terza spezia più cara al mondo dopo zafferano e vaniglia. Per la spezia si usano i semi, piccoli e marrone-nero, contenuti nel frutto che si presenta come una capsula. I semi, una volta estratti, perdono rapidamente il loro aroma, per cui spesso in commercio si trova l’intera capsula essiccata, dalla quale poi si ottengono i semi che andranno macinati o sciolti. Il cardamomo è ingrediente fondamentale del caffè alla turca e della preparazione di caffè e tè in generale nei paesi arabi. Nella cucina mediorientale, turca e indiana si utilizza per dolci, miscele di spezie come il Garam Masala e il riso, in Cina per la carne arrosto e in Vietnam per il brodo e la minestra di tagliatelle. Il cardamomo verde ha un gusto più intenso e aromatico, quello nero è leggermente più amaro e con un sentore di menta.

Lascia un commento