Semi di papavero

Esistono tantissime specie di papavero, la più comune è il papavero rosolaccio, diffusa in tutta Italia, che cresce nei campi e ai bordi delle strade ed è considerata una pianta infestante. Petali e semi possiedono leggere proprietà sedative, infatti è parente stretto del papavero da oppio, dal quale si estrae la morfina. I semi di papavero, possono essere bianchi o neri e come tutti i semi oleosi, sono molto utilizzati negli impasti dei prodotti da forno o in pasticceria. Gustosissimo è il loro abbinamento con gli agrumi, quindi li si vede spesso coprotagonisti nella realizzazione di torte, assieme ad arance e limoni. Sono molto presenti nella cucina tedesca o in Italia nella tradizione culinaria del Trentino-Alto Adige (Strudel di semi di papavero). Nella varietà bianca compaiono nella miscela di spezie del Curry. Sono una fonte preziosa di calcio, manganese, acido linoleico e vitamina E e aiutano a ridurre la concentrazione di colesterolo nell’organismo.