Rosmarino

E’ un arbusto della famiglia delle Lamiaceae, originario dell’Europa, dell’Asia  e dell’Africa. Oggi cresce spontaneo nell’area mediterranea, soprattutto nelle zone litoranee fino alle pendici delle colline. Il nome deriva dalle parole latine “ros” (rugiada) e “maris” (del mare). I suoi fiori hanno un colore che va dall’azzurro al violetto, a secondo della specie. Il rosmarino è molto apprezzato in cucina, sia fresco che essiccato: i fiori vengono utilizzati per le insalate, le foglie per aromatizzare tantissime pietanze tra le quali arrosti, patate, intingoli, torte salate, carni di agnello, anatra, manzo, coniglio e oca. Avendo proprietà digestive rende gli alimenti più digeribili.  Serve anche per aromatizzare olio e aceto. L’ideale sarebbe utilizzarlo fresco, conservando la piantina in un vaso sul balcone o sul davanzale di una finestra. Per gli antichi Greci e Romani, il rosmarino era il simbolo dell’immortalità, in base a quanto narrato da Ovidio sulla leggenda della principessa di Persia Leucotoe, nelle Metamorfosi.

Lascia un commento