Tahina

Alimento derivato dai semi di sesamo bianco, molto diffuso in Turchia e nel Vicino Oriente. I semi, dopo la tostatura, vengono triturati e alla farina che si ottiene si aggiunge olio, fino ad avere la consistenza del burro di arachidi. La Tahina viene utilizzata per preparare l’hummus (crema a base di ceci), i falafel (polpettine di fave o ceci) e la halva (un dolce con mandorle e pistacchi). E’ ricca di vitamina E e B, magnesio, silicio, fosforo, zinco e ferro, quindi è indicata durante le convalescenze o nei casi di esaurimento. Contiene inoltre delle sostanze che hanno un ruolo attivo nell’abbassare il colesterolo e nel tutelare il fegato. Bisogna però usarla con moderazione poichè è molto calorica: 100 g apportano circa 600 calorie.

Lascia un commento