Banana bread: attenzione può creare dipendenza!

Si chiama bread, ma con il pane ha ben poco in comune. In realtà è un soffice plumcake alla banana, molto in voga negli anni trenta in America. Sembra che questo dolce sia nato nelle cucine delle massaie, che durante la grande crisi cercavano un modo per riciclare le banane troppo mature. Non esiste una ricetta codificata, ma tante versioni più o meno simili tra loro.

Questa è una ricetta speciale, perché è sfuggita dalla cucina di un ristorante stellato, ed è di una bontà eccezionale. Il risultato è un dolce così soffice, così profumato, dal sapore così intenso, da creare dipendenza! La crosticina quasi caramellata che si forma sulla superficie durante la cottura è qualcosa di sublime, per cui vale la pena rassegnarsi all’idea di dover fare i conti con un pò di grassi e “qualche” caloria di troppo.

Ma, come diceva Harriet Van Horne, “Cucinare è come amare, o ci si abbandona completamente, o si rinuncia”. Quindi, se siete pronti a superare i vostri pregiudizi sul burro, ad abbandonare per un momento la dieta ed i vostri principi salutistici, continuate pure a leggere. Altrimenti è meglio che lasciate perdere, non siete ancora pronti per cedere a questa tentazione.

Banana bread

Preparazione10 min
Cottura1 h 15 min
Tempo totale1 h 25 min
Portata: Dolci
Cucina: Americana
Keyword: banana bread
Chef: Afrodita

Ingredienti

  • 250 g farina di grano tenero 00 debole (W150)
  • 250 g burro
  • 250 g zucchero
  • 4 uova
  • 25 ml latte
  • 3 banane mature
  • 5 g bicarbonato in polvere
  • 5 g lievito per dolci
  • 2 g sale fino

Istruzioni

  • Setacciate la farina in una ciotola, aggiungete il sale, il lievito, il bicarbonato e lo zucchero. Mescolate.
  • Fate fondere il burro, lasciatelo intiepidire, quindi versatelo in una boule di vetro. 
  • Aggiungete il latte, le uova sbattute e due banane schiacciate per bene con una forchetta. Frullate con una frusta elettrica
  • Versate gli ingredienti liquidi nella ciotola con gli ingredienti secchi e amalgamate con una spatola fino ad ottenere un composto liscio, senza grumi.
  • Foderate uno stampo da plumcake 11×25 cm con della carta da forno, versate all’interno il composto e disponete sulla superficie la banana rimanente tagliata a metà nel senso della lunghezza.
  • Cuocete in forno statico preriscaldato a 170° per circa 1 ora e 15 minuti. Prima sfornare verificare la cottura infilando uno stecchino di legno nell’impasto, che dovrà uscire asciutto.
  • Lasciare raffreddare prima di togliere dallo stampo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.