Chiacchiere salate alla birra con pecorino e parmigiano per Quanti modi di fare e rifare


Questa domenica nella cucina di Quanti modi di fare e rifare, si anticipa il Carnevale, che quest’anno arriva tra poco meno di un mese, e ci si ritrova tutti a casa di Paola, del blog Cioccolato amaro, per preparare insieme le chiacchiere salate, una variante davvero originale e sfiziosa. Negli ultimi anni, questa tendenza a trasformare le ricette dolci in versioni salate, o viceversa, è molto di moda, basti pensare ai muffin, alle cheesecake, al danubio, ai croissant, ai baci di dama, alle creme o alla pasta frolla. E’ un modo molto divertente per interpretare in modi differenti lo stesso piatto, trasformando ad esempio un dolce in un magnifico antipasto, proprio come è successo oggi con le chiacchiere. A noi sono piaciute molto, sopratutto mangiate ancore tiepide con dell’ottimo prosciutto crudo, e credo che alla prima cena le proporrò come aperitivo, magari aromatizzandole con qualche erba aromatica, con delle spezie o aggiungendo una nota croccante con dei semi di sesamo. Quindi ringrazio tanto Paola per avermi fatto scoprire questa deliziosa ricetta, ed auguro una buona domenica a tutte le Cuochine che passeranno di qua.

Chiacchiere salate

Chiacchiere salate alla birra con pecorino e parmigiano

Preparazione25 min
Cottura30 min
Tempo totale55 min
Portata: Antipasti
Cucina: Italiana
Keyword: Chiacchiere salate, Parmigiano Reggiano, pecorino
Porzioni: 20 Pezzi
Chef: Afrodita

Ingredienti

  • 350 g di farina di grano tenero tipo 0
  • 2 uova possibilmente da allevamento all’aperto
  • 40 g di olio di arachidi
  • 40 g di pecorino stagionato grattugiato
  • 40 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 100 g di birra bionda
  • 2 cucchiaini di lievito per torte salate
  • sale

Istruzioni

  • In una capiente terrina mescolare la farina setacciata con il lievito, il sale, e il pecorino grattugiato.
  • Fare una fontana, al centro versare l’olio di arachidi e rompere le due uova, sbattendole brevemente con una forchetta
  • Aggiungere la birra ed iniziare ad amalgamare poca farina alla volta, prendendola dai bordi della fontana. Quando l’impasto inizierà ad essere abbastanza compatto finire di impastare con le mani, aggiungendo un poco di farina nel caso il composto fosse troppo umido e appiccicoso. Lasciare riposare per una mezz’ora coperto da una ciotola rovesciata
  • Su una spianatoia leggermente infarinata stendere l’impasto con il mattarello e con una rotella tagliapasta dentellata ritagliare dei rettangoli al centro dei quali praticare due tagli paralleli nel senso della lunghezza, ottenendo una ventina circa di chiacchiere (il numero dipende dallo spessore della pasta e dalle dimensioni dei rettangoli, regolatevi voi in base a come le preferite, quelle si spessore più sottile risulteranno più croccanti)
  • Disporre le chiacchiere su due teglie ricoperte di carta da forno ed infornarle una alla volta nel forno statico preriscaldato a 190° per circa 15 minuti (per quelle più spesse serviranno anche 20 minuti). Le chiacchiere nel forno si gonfieranno per effetto del lievito e saranno cotte quando assumeranno un colore dorato.
  • Estrarre dal forno e mangiarle quando sono ancora tiepide, aggiungendo a piacere qualche granellino di sale, accompagnate da salumi o da salse di ogni tipo, proprio come se fossero dei grissini o dei crakers al formaggio. Se non consumati subito si conservano bene per un paio di giorni avvolti in pellicola trasparente e scaldati per pochissimi minuti prima di essere mangiati.

16 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.