Indivia belga in agrodolce con uva passa cilena e pinoli tostati

L’indivia belga è una di quelle verdure che si evita spesso di comprare perchè, a causa del suo sapore decisamente troppo amaro, non si sa mai come cucinare per renderla appetibile. Con questa ricetta, invece, diventa protagonista di un contorno ricco di sapori e di contrasti, che vi troverete a replicare periodicamente, poichè davvero gustoso. L’amaro dell’indivia, la dolcezza dell’uva passa, l’agrodolce dell’aceto balsamico e la croccantezza dei pinoli tostati, rendono questo piatto veramente completo e bilanciato. L’uva passa cilena è una qualità di uva sultanina che si può facilmente trovare nei supermercati più forniti, ed è caratterizzata da degli acini piuttosto grandi, carnosi e zuccherini, che non necessitano di essere messi in ammollo. E’ un ingrediente molto salutare poichè, oltre ad apportare molta energia per il suo alto contenuto di zuccheri semplici, è una ricca fonte di calcio, ferro, potassio, magnesio, arginina e antiossidanti polifenolici, questi ultimi molto importanti per la loro funzione di prevenzione e protezione contro il cancro. Quindi non solo un contorno buonissimo a base di verdura e frutta, ma anche utile per il nostro benessere.

Indivia belga in agrodolce con uva passa cilena e pinoli tostati

Preparazione10 min
Cottura18 min
Tempo totale28 min
Portata: Contorni
Cucina: Italiana
Keyword: Indivia belga, pinoli tostati, Uva passa Cilena
Porzioni: 4 Persone
Chef: Afrodita

Ingredienti

  • 500 g di indivia belga
  • 25 g di pinoli
  • 100 g di uva passa cilena (se non la trovate può andare bene la classica uva passa sultanina)
  • aceto balsamico di Modena q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale marino integrale q.b.

Istruzioni

  • Mettere sul fuoco una padella o una casseruola capiente con un goccio di olio d’oliva e aggiungere l’indivia belga precedentemente lavata, asciugata e separata foglia per foglia, eliminando il gambo duro alla base.
  • Lasciar cuocere con il coperchio per circa 10 minuti finchè sarà appassita e ammorbidita (se necessario aggiungere un goccio di acqua)
  • Nel frattempo tostare i pinoli in una padellina antiaderente a fuoco basso, per circa tre minuti, avendo cura di muoverli continuamente per non farli bruciare (non devono assolutamente prendere colore!!!!)
  • Aggiungere l’uva passa cilena, mescolare e lasciar cuocere per un paio di minuti
  • Versare nella padella un paio di cucchiai di aceto balsamico di Modena, mescolare e farlo sfumare a fuoco vivace
  • Dopo un paio di minuti regolare di sale e aggiungere nella padella i pinoli tostati
  • Portare in tavola come contorno per secondi di carne o pesce, magari servito nei singoli piatti utilizzando un coppapasta

Note

Se volete potete provare anche altre variazioni di questo contorno, sostituendo l’indivia belga con il radicchio rosso tardivo, oppure con della scarola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.