Passatelli emiliani asciutti con crema di piselli, caprino stagionato e luganega per Quanti modi di fare e rifare

Passatelli asciutti con crema di piselli
La domenica generalmente è una bella giornata, ma questa volta ci sono tanti motivi perché lo sia ancora di più. Infatti, dopo due mesi di pausa, torno a partecipare al consueto appuntamento con Quanti modi di fare e rifare , al quale sono affezionata da tempo, e dove mi sento ormai come in famiglia. E torno a farlo nel migliore dei modi, perché questa volta tocca a me ospitare le Cuochine nella mia cucina verde e lilla, per preparare tutte insieme un piatto della mia terra, della mia tradizione e della mia infanzia: i passatelli emiliani. Si tratta di una ricetta del cuore, che adoravo da bambina e che ancora oggi è uno dei miei piatti preferiti, e devo ringraziare le carissime Anna e Ornella per averla scelta ed inserita nel menù del 2016. Un’altro motivo di gioia è anche la meravigliosa idea che hanno avuto le nostre amiche Apine, del blog Come un fiorellino di rosmarino che, con una gentilezza infinita, hanno pensato di realizzare dei graziosi porta-torta in tela, e di personalizzarli con il nome delle cuochine che si sono divertite a cucinare insieme a noi. Quello che hanno confezionato per me è stupendo, oltre ad essere molto utile, e colgo l’occasione per ringraziarle di cuore di questa sorpresa veramente gradita.

13164329_771945586238643_67327420700070248_n (1)

Che altro dire??? Oggi stiamo facendo il pieno di belle emozioni, perché il mondo dei blog e di internet a volte regala anche delle piccole grandi soddisfazioni, come l’amicizia di persone vere e gentili, che arricchiscono la nostra vita. Ora non mi resta che dire un ultimo grazie a tutte le cuochine che si sono impegnate a rifare la ricetta dei miei passatelli, e soddisfare la mia curiosità passando nelle loro cucine a vedere le bellissime versioni realizzate. Io ho scelto di rifarli nella variante asciutta, con una crema di piselli freschi che sa molto di primavera, accompagnati dalla luganega, una salsiccia magra e saporita tipica della mia zona, e dal profumo delicato ed aromatico del timo limone, spero che vi piacciano! Buona domenica e buona festa della mamma!
banner cuochina 150x200 colonna laterale

5.0 from 2 reviews
Passatelli emiliani asciutti con crema di piselli, caprino stagionato e luganega
Autore: 
Tipo di ricetta: Primi
Cucina: Italiana
Tempo di Preparazione: 
Tempo di Cottura: 
Tempo Totale: 
Porzioni: 4 persone
 
Ingredienti
Per i passatelli:
  • 150 g di parmigiano reggiano stagionato 30 mesi
  • 150 g di pane raffermo senza crosta grattugiato fine
  • 3 uova medie da allevamento all'aperto
  • noce moscata q.b.
  • pepe nero in grani q.b.
Per la crema di piselli:
  • 800 g di piselli freschi nei loro baccelli
  • 60 g di formaggio di capra stagionato
  • 1 piccolo scalogno
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • 1 rametto di timo limone fresco
  • 2 o 3 mestoli di brodo vegetale (circa)
  • pepe nero in grani
  • sale
Per il brodo vegetale:
  • 2,5 litri di acqua
  • 1 costa di sedano con le sue foglie
  • 1 cipolla dorata
  • 1 carota con le sue foglie
  • alcuni baccelli di scarto dei piselli
  • foglie e scarti di finocchi
  • 3 chiodi di garofano
  • sale
Per ultimare:
  • 180 g di luganega (salsiccia nostrana)
  • caprino stagionato q.b.
  • timo limone fresco q.b.
Istruzioni
  1. Preparare il brodo vegetale mettendo in una pentola ampia la cipolla pelata, i chiodi di garofano e le altre verdure, poi coprire con l'acqua fredda e portare ad ebollizione. Abbassare la fiamma e lasciare cuocere per 1 ora e mezza con il coperchio semi aperto. Lasciare raffreddare, eliminare le verdure e filtrare attraverso un colino coperto da garze sterili.
  2. Preparare l'impasto per i passatelli versando in un'ampia ciotola il parmigiano reggiano grattugiato, il pangrattato, una generosa grattata di pepe nero e di noce moscata. Rompere le uova in una scodella a parte, mescolarle con una forchetta, quindi versarle nella ciotola con gli altri ingredienti. Mescolare prima con una forchetta, poi utilizzare le mani per impastare brevemente fino ad ottenere un composto omogeneo, compatto ma ancora soffice, né troppo asciutto né troppo umido (per regolare la consistenza dell'impasto aggiungere un pò di pangrattato se troppo umido, oppure un goccio di acqua o se troppo asciutto). Coprire con un telo e far riposare a temperatura ambiente per almeno 1 ora.
  3. Nel frattempo sgranare i piselli dai loro baccelli, mettere sul fuoco una padella e farvi appassire lo scalogno tagliato sottile con una generosa dose di olio extra vergine di oliva. Aggiungere i piselli, aggiungere una presa di sale e proseguire la cottura con il coperchio, aggiungendo se necessario un goccio di brodo vegetale. A cottura quasi ultimata aggiungere il pepe nero al mulinello e le foglie del timo limone.
  4. Lasciare intiepidire quindi frullare il tutto, insieme ad un mestolo di brodo vegetale. Rimettere la crema di piselli nella padella a fuoco basso, aggiungere il caprino stagionato grattugiato e un altro mestolo di brodo. Mescolare e cuocere solo il tempo di far sciogliere il formaggio, regolando la densità della crema con il bordo vegetale.
  5. Togliere la luganega dal suo budello, sgranarla con una forchetta, quindi farla saltare in padella con un filo di olio extra vergine di oliva, fino a renderla un pò croccante.
  6. Scaldare il brodo vegetale rimasto, salare leggermente, e portare a leggera ebollizione. Con l'apposito attrezzo, o con uno schiacciapatate a fori larghi, realizzare i passatelli, facendoli cadere direttamente nel brodo. Fare attenzione a non far bollire il brodo per non rompere i passatelli. Dopo un paio di minuti spegnere il fuoco e lasciar riposare qualche minuto.
  7. Versare la crema di piselli sul fondo di ogni piatto, meglio utilizzare delle fondine, aggiungere i passatelli ben scolati dal brodo con un mestolo forato, quindi aggiungere la luganega saltata in padella, delle foglie di timo limone fresche e del caprino stagionato grattugiato

Passatelli asciutti con crema di piselli

18 comments

  1. Cuochina says:

    Ben ritrovata carissima Susanna!
    Oggi siamo nella generosa terra emiliana, ricca di prodotti gastronomici eccellenti e ricette fantastiche come questi Passatelli in brodo emiliani! Una preparazione semplice ma che racchiude in se, il sapore di casa, di tradizione, di amore per la buona cucina, il tutto gustato con piacere in ottima compagnia! Cuochina, Anna e Ornella, ti ringraziano di cuore per averci ospitato nella tua allegra cucina verde e lilla, di aver condiviso una favolosa ricetta e questa golosissima versione con tutti noi! Ti aspettiamo da Silvia per fare un salto in Sicilia il prossimo 12 giugno per realizzare Pane e pannelle!
    Non mancare ti aspettiamo!!

    Un abbraccio
    Cuochina

    • Afrodita says:

      Grazie a voi carissime Anna e Ornella, è stato un piacere condividere questa ricetta tipica della cucina emiliana, che occupa un posto speciale nel mio cuore.

    • Afrodita says:

      Ciao Carla Emilia, sono contenta che ti siano piaciuti anche in questa versione primaverile e meno tradizionale. Grazie a te di aver cucinato insieme a noi!

    • Afrodita says:

      Ciao Paola, la versione tradizionale è in brodo, ma si possono servire anche asciutti, ad esempio in Romagna li accompagnano con un sugo a base di pesce.
      Grazie di aver partecipato!

  2. elena says:

    e’ stato bello cucinare insieme questi buonissimi passatelli, molto interessante anche la tua versione con base di piselli… davvero da provare!
    Grazie di averci ospitato! un bacione!

    • Afrodita says:

      Come spesso succede con Quanti modi di fare e rifare si conoscono nuovo ricette e a volte ci sorprendono così tanto che finiscono di diritto nel menù di famiglia.
      E’ stato un piacere condividere con voi questa ricetta 😉

  3. Anna says:

    Che meraviglia!!! bellissimi anche a vedersi, ed immagino che sinfonia di sapori!!!

    Grazie di cuore Susanna per questa semplice e buonissima ricetta che entrerà a far parte della mia cucina, visto che è stata molto ma molto apprezzata 🙂

  4. apelaboriosa says:

    ciao Susanna …che meraviglia!
    Versione colorata e saporita :
    bellissima da vedere e
    buonissima da mangiare!!!
    I nostri complimenti più belli.
    Grazie a te per la giornata speciale …ci siamo divertite molto.
    Un bacio dalle 4 apine.

    • Afrodita says:

      Care Apine,
      sono io che devo ringraziare voi! Per aver partecipato in modo così intenso e per il bellissimo regalo che mi avete fatto!
      Siete sempre davvero uniche 😉
      Un abbraccione

Lascia un commento

Vota questa ricetta:  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.